IIS Tecnico Industriale Geometri

Our hybridictionary ITA

Print Friendly, PDF & Email

etwinning10y

 

imagesOur hybridictionary

Gli studenti riflettono sul modo in cui la lingua inglese sta influenzando le loro rispettive lingue , a causa sia dall’importazione di parole nelle microlingue settoriali ma anche e soprattutto grazie all’uso dei social media. Le loro lingue si stanno “ibridando” e loro parlano inglese anche involontariamente quando usano termini che sono metà inglesi e metà della loro lingua. Questo progetto punta a far acquisire ai ragazzi coscienza proprio di questi rapidi cambiamenti e dell’importanza sempre maggiore dell’inglese quale lingua dominante a livello mondiale, attraverso la ricerca e la raccolta di termini “ibridi” o semplicemente di prestiti linguistici al fine di costruire un “hybridictionary” dove i termini vengono spiegati in inglese e nella madrelingua nonchè nella lingua del partner.

OBIETTIVI

Sviluppare competenza nella madrelingua attraverso una riflessione metalinguistica sull’essenza dinamica della lingua stessa nonce sui cambiamenti strutturali che i la rapida evoluzione scientifica e tecnologica sta imprimendo nelle rispettive lingue
Sviluppare competenza in lingua 2, l’inglese, acquisendo la consapevolezza che tale lingua è dominante e la sua influenza sta in qualche modo “omologando” le altre lingue.
Sviluppare competenze di cittadinanza attraverso la riflessione dell’importanza anche sociale del mantenimento di un’identità linguistica nazionale
Sviluppare competenze nell’uso delle TIC per la raccolta e l’organizzazione dei materiali e per l’interscambio fra partner

PROCEDURA DI LAVORO

1. Gli alunni cominciano a conoscersi su Twinspace
2. I docenti propongono loro i principali temi di discussione per avviare la riflessione:
“Quanto è influenzata la nostra lingua oggi dall’inglese? Quali sono le ragioni storiche e sociali di questo fenomeno? “. Gli alunni si scambiano opinioni su questo tema, analizzano pro e contro, attraverso video o presentazioni.
3. Ogni partner prepara una raccolta di termini “ibridi” metà in inglese e metà nella loro lingua, includendo anche termini completamente inglesi che sono ormai di uso comune e non vengono tradotti nelle loro lingue (prestiti). Per ogni termine va creata una voce di vocabolario che ne contenga la spiegazione nella loro lingua e in inglese, con degli esempi.
4. I partner si scambiano le voci del dizionario affinché ciascuno le analizzi ed eventualmente integri il proprio vocabolario
5. Le voci vengono assemblate per creare un “Hybridctionary” mono e/o multilingue

RISULTATI ATTESI

Il materiale prodotto può essere presentato e pubblicato online sul sito della scuola, può essere reso consultabile e fruibile al pubblico attraverso la pubblicazione come wiki.

imagesOur hybridictionary